Il Movimento Ciclico del progetto Mondo del Consumo.

Dopo la prima fase di ricerca di mercato, la successiva ingegnerizzazione del progetto Mondo del Consumo e dopo aver realmente capito come una famiglia deve cambiare la propria visione e diventare un’azienda familiare è stato semplice creare un sistema che genera vantaggi economici per i primi Soci consumatori.

Durante lo sviluppo e la crescita spontanea del progetto, le difficoltà ci sono state e anche parecchie ma lo studio e la ricerca ci hanno ancora una volta aiutato a superarle. 

Una delle tante ricerche è stata quella di studiare un grande imprenditore americano, che a iniziato come Agente di borsa e oggi è il terzo uomo più ricco del mondo, fin dall’inizio ha detto “non bisogna investire dove non conosci” il suo motto è stato:
se si vuole investire bisogna farlo nel proprio mercato e nelle proprie aziende, così hai il controllo e sai sempre dove sono i tuoi soldi” l’imprenditore è Warren Buffett amministratore delegato nonché Presidente della Berkshire Hathaway una holding statunitense, una delle più grandi del mondo.

Ne abbiamo fatto nostro il concetto, perché noi non facciamo investimenti nella finanza, ma, investiamo nel nostro mercato, nelle nostre azioni associative, nelle attività, nelle aziende e produttori a noi associati, abbiamo sempre il controllo dell’intero indiretto che genera all’infinito il nostro mercato, con le nostre azioni Attive.

Il progetto Mondo del Consumo che stai vedendo oggi è funzionante e sostenibile ma non immagini quanto abbiamo faticato e quanta energia abbiamo dedicato per ottenere i risultati attuali.

Per farti capire meglio il concetto del Movimento Ciclico ecco un semplice esempio.

Un dato consolidato in assoluto è quello che la nostra azione diretta e indiretta crea una economia nel mercato indipendentemente dalla nostra volontà, facciamo un esempio semplice:
Quando vai in un bar e acquisti un caffè, (fai un’azione diretta), con il tuo semplice gesto stai movimentando tutta l’economia della filiera del caffè, dalla semina al raccolto, al trasporto, alla torrefazione e poi ancora, a chi produce la macchina del caffè, tazzine, cucchiaini, zucchero, ecc…
I
nsieme ad altri milioni di persone che come te consumano caffè, si muovono immense fortune di un mercato che qualcuno controlla (questa è l’azione indiretta) e di conseguenza ne beneficia, tutto grazie al nostro acquisto passivo.

Adesso immagina di far parte di un progetto costituito da migliaia di persone e di avere la possibilità di controllare l’azione indiretta del movimento economico che si genera dall’acquisto del consumo mensile di tutte queste persone, tutto questo all’interno di un mercato chiuso che genera l’indiretto economico all’infinito.

Ora ti chiediamo di fare ancora uno sforzo, perché sicuramente ti stai chiedendo, d’accordo ora so cos’è l’indiretto, ma non ho capito una cosa: come posso diventare attivo con la mia spesa personale?

Per capire prova ancora ad immaginare, il tuo amico Carlo (nome a caso) ti chiama e ti chiede un favore, se puoi andare dal produttore a comprare dei prodotti per lui e mentre sei li se puoi farlo anche per Gianni, Sandra, Filippo, Giovanni, Eleonora ecc… (nomi caso) tu accetti e ti rechi dal produttore e mentre sei li compri anche per te, a questo punto provi a chiedere al produttore, visto tutti questi acquisti mi deve riconoscere uno sconto, il produttore acconsente e ti fa un prezzo particolare come grossista, a questo punto hai tre possibilità: 

  • Ti tieni i soldi, ritenendo che sia giusto, in fondo hai dedicato del tempo… Questo però ti migliora la vita familiare? Direi di no!
  • Dividi i soldi risparmiati con i tuoi amici, realizzando pochi euro ciascuno… Questo però ti migliora la vita familiare? Direi di no! Alla fine si tratta di un piccolo risparmio, che serve sempre ma, non cambia nulla, è come dare un’aspirina ad un malato di cancro.
  • Ragioni da imprenditore e d’accordo con i tuoi amici investi la somma risparmiata in un movimento economico controllato e ne ricavi diversi soldi, se poi la somma la re-investi ancora, la cifra aumenta.
    A fine mese dividi una parte di soldi e 
    il restante lo rinvesti ancora e cosi continui in automatico.
    Questa operazione 
    crea per te e i tuoi amici molti soldi ogni mese… Questo ti migliora la vita familiare? Penso proprio di SI!

Ora smetti di immaginare… Torna alla realtà con Mondo del Consumo ed il Movimento Ciclico.  

Si, è un fatto reale quello di avere la forza di un grande gruppo che consente di incrementare i benefici e il valore in ogni settore: dalla spesa alle utenze, ai servizi assicurativi e finanziari, alle consulenze, ai viaggi, fino a tutti i generi attrattivi e di moda, compreso auto e casa… 

Ogni Socio consumatore può avere prodotti o servizi a costi veramente minimi o addirittura a costo zero, ma per beneficiare di tutti i vantaggi è necessario operare uniti in un gruppo di Soci consumatori, che genera un movimento economico tale da poter suddividere con tutti i partecipanti i vantaggi generati dall’indiretto.

A questo punto dopo aver capito e applicato i concetti fin qui espressi, rimane ancora un problema importante: come fare la ridistribuzione dei soldi generati dall’indiretto?

Si poteva fare come fa uno stato ma se operi in un mercato non controllato da te, non è possibile farlo bene, devi continuamente spostare somme da una necessità all’altra, continui tagli sui servizi con azioni da tappa buchi, un togli e metti che però non cambia il risultato, ne perdi anche il controllo economico senza creare vantaggi veri, ma malumori e sprechi.

Serviva un sistema che dividesse i soldi generati dall’indiretto in modo automatico, senza intervenire con tagli e spostamenti, ed avere sempre il controllo economico, un nuovo sistema che però non esisteva nel mercato, un sistema che poteva avere solo Mondo del Consumo.

Dopo molte prove e contro prove durate per molto tempo, abbiamo capito che serviva un controllo ciclico dei diversi momenti dell’intero movimento economico e che operassero in armonia ciclica tra loro.

Un sistema che fa da collante tra l’azione diretta, indiretta, passiva, attiva e che doveva essere il perno centrale di tutto il movimento, presente in ogni azione e indicatore della strategia futura per mantenere il movimento ciclico all’infinito, senza tagliare nessun servizio o vantaggio acquisito.

Questa strategia l’abbiamo chiamata CONTEGGIO OSCILLANTE con il suo MOVIMENTO CICLICO. 

Precisiamo subito: Non è una formula magica che moltiplica i soldi!
Ma allora come 
può essere possibile che spendendo 100 ottengo 100 oppure anche 120 dal mercato stesso! 

Diventa possibile se hai il controllo di tutto il movimento economico che generi.
In pratica tramite uno specifico algoritmo matematico si 
trasforma l’indiretto in modo equo e meritocratico suddividendolo per persona, un algoritmo che tiene conto anche dell’apporto di ogni Socio consumatore partecipante allo sviluppo dell’indiretto.

L’algoritmo opera prima con un controllo dell’intero movimento e poi con la distribuzione pro capite, concludendo il suo ciclo per poi farlo ripartire all’infinito.

Il Conteggio Oscillante Ciclico con le sue regole, permette di ottenere questi vantaggi, dove il risultato è una divisione economica di un salvadanaio unico, che si genera grazie al controllo del mercato del diretto e indiretto. 

I principi di gestione sono stati strutturati per poter controllare lo sviluppo in modo decisamente innovativo”, essendo consapevoli che “per produrre nuovi effetti nel mercato, servono nuovi elementi causativi corrispondenti”.

In questo modo, i soldi iniziano a lavorare per noi e non noi per i soldi!!!
Tu da solo non puoi arrivare a questo ma, con un gruppo che sa come fare puoi realizzare la tua nuova economia familiare per poter risolvere i problemi quotidiani, che oggi ti mettono in difficoltà. 

Entra Subito Anche Tu Nella Nuova Economia Familiare!
Vai alla sezione “Modulo Iscrizione Socio Consumatore” ed invia la richiesta. 

Mondo del Consumo